Look&Tendenze

Beauty look editoriale: i consigli e le tecniche di Elena Bettanello

make up artist elena bettanello

La make up artist Elena Bettanello ha una formazione artistica poliedrica, passando dalla scultura fino al product e visual design. A un certo punto della sua carriera, si sente attratta dal mondo del make up e dal 2010 inizia a esplorarlo da autodidatta. I suoi ambiti di interesse vanno dal beauty all’artistic, dal creative al body painting e ha partecipato a numerosi eventi internazionali. L’ultimo importante traguardo professionale? È stata selezionata da Einat Dan per lavorare al suo Fashion film a Berlino. L’abbiamo intervistata per capire cosa si cela dietro un beauty look editoriale.

Qual è stata l’ispirazione dietro questo look?

“Sono stata guidata da due linee di ispirazione. Una è l’affresco, inteso in fase di restauro, quindi non ancora nella sua versione finita ma con presenti ancora delle crepe. La seconda linea di ispirazione è quella dell’aspetto materico, attraverso la messa in risalto delle texture. Questi due concetti mi hanno guidato per realizzare questo progetto composto da sei look per l’editoriale Cracked.”

Che tecniche e procedimento hai utilizzato?

“Sono partita da un make up naturale, con un procedimento classico. Si inizia con la preparazione della pelle, l’applicazione del fondotinta e il trucco degli occhi. In una fase successiva sono andata ad aggiungere degli strati di colore e di materia, in questo caso l’argilla. Parti di materiale che poi ho tolto per creare dei dislivelli di spessore e diversi layer sovrapposti tra di loro, sia per quanto riguarda il colore che la materia.

L’effetto sul collo, per esempio, è stato realizzato applicando del colore ad acqua, tolto poi con delle spruzzate d’acqua per creare un effetto acquarellato.”

Quali prodotti hai utilizzato?

“Ovviamente sono tutti prodotti professionali, ho utilizzato l’argilla, colori artistici in crema usati per il body painting, prodotti a base d’acqua e aerografo. Ho utilizzato tante tecniche mescolate insieme che mi hanno portato a ottenere questo tipo di risultato.”

Hai incontrato delle difficoltà nel realizzare questo lavoro?

“La cosa più divertente è stata proprio sperimentare, mi sono sentita libera al 100% nel realizzare questo look. La cosa più difficile non è stata tanto a livello tecnico, ma decidere quando era il momento giusto di fermarsi, a livello estetico e concettuale: riuscire a fermarsi quell’attimo prima di rischiare un effetto eccessivo.”

Cosa ne pensi dei beauty look “estremi”?

“Mi piacciono tantissimo perché ti permettono di sperimentare, portando dei concetti nuovi, sia come tecniche, materiali e linguaggi, sia per una questione di ricerca, a livello fotografico e di make up. Una ricerca di tipo artistico che va oltre il semplice concetto di “trucco”.”

Attualmente Elena Bettanello lavora come make up artist freelance e per MUD Studio Italia collabora come docente e consulente.