News

Aprire un beauty blog: i requisiti per diventare una Make Up Influencer!

Nel mondo della bellezza un ruolo molto importante è svolto dai beauty blog. Nonostante la diffusione dei social network come Instagram e TikTok, ancora oggi i blog riescono a informare i più curiosi su tendenze, novità di settore e review di prodotti. Per i più appassionati, l’attività di blogging si trasforma in un vero e proprio lavoro. Vuoi aprire un beauty blog e non sai da dove cominciare? Leggi l’intervista con i consigli di Alessandra Pepe, National Sales, Marketing & Schools Coordinator di MUD Studio Italia che, per tanti anni ha lavorato nel settore dei blog.

Quali sono i suggerimenti che senti di dare a chi vuole aprire un beauty blog?

Il primo suggerimento che mi sentirei di dare è quello di ricercare l’originalità. Di beauty blog ne esistono talmente tanti ormai che l’unico modo per distinguersi ed emergere è quello di essere originali, nel contenuto, nella forma, nella scelta degli argomenti trattati, nella qualità grafica e fotografica. Prima di scegliere colori, grafiche, stile e nome del dominio, c’è bisogno di un lavoro di ricerca e di confronto di quanto già presente sul Web. Insomma, differenziarsi deve essere la parola d’ordine!

Per avere visibilità sono molto importanti i social network: come si inserisce il blog in questo contesto? Qual è il suo valore aggiunto?

Quando iniziai a fare blogging tanti anni fa i Social non esistevano affatto. Per chi, come me, appartiene alla “vecchia scuola”, adattarsi a un mezzo aggiuntivo di comunicazione è stato un duro colpo all’inizio. Linguaggi diversi, velocità di comunicazione differenti, immagini più che parole. Poi con il tempo, imparando a maneggiare gli strumenti, abbiamo iniziato a coglierne anche le potenzialità espressive e i Social sono diventati un complemento indispensabile alla comunicazione creata sul blog. Tramite i Social si può avere un’interazione diretta con i propri follower, condividere più contenuti di quanti non troverebbero spazio in un articolo standard e farsi conoscere come blogger anche da un punto di vista più intimo. Certo, bisogna avere il coraggio di “metterci la faccia”, rimanere sempre coerenti con il proprio stile comunicativo e non pretendere di raggiungere subito grandi numeri ricorrendo a dei trucchetti poco utili come l’acquisto di fake follower.

Aprire un beauty blog: in base alla tua esperienza quali sono gli errori che bisogna evitare all’inizio?

Agli inizi si avrà l’entusiasmo di voler per forza scrivere di tutto e accontentare tutti i brand che pian piano iniziano a contattarti e a condividere con te prodotti, lanci e comunicati stampa. L’errore più comune è diventare un raccoglitore raffazzonato perdendo così lo stile comunicativo che ci si era prefissati di portare avanti. Un altro errore comune è quello di pensare che “siccome lo fanno tutti, lo posso fare anch’io”. Certo, tutti possono farlo ma in pochi potranno a livello professionale, quindi meglio avere le idee ben chiare fin da subito onde evitare delusioni.

Non esiste una ricetta del successo, ma quali sono gli “indispensabili” per fare in modo che la gestione del blog diventi un vero e proprio lavoro?

Passione, coerenza comunicativa, attenzione maniacale a come si scrive e come si comunica e poi…lo studio! Un blogger non si può improvvisare tale, può iniziare per curiosità sì, ma se vuole farne un lavoro, dovrà per forza di cose studiare tecniche adatte, dal SEO alla scrittura creativa online, passando per elementi almeno base di fotografia e fotoritocco digitale. Dovrà imparare a utilizzare WordPress e degli elementi almeno base di Html. Dovrà avere buone doti comunicative e di relazione per imparare a gestire i rapporti con colleghi, uffici stampa e pr. E per ognuno di questi elementi, dovrà mantenersi sempre aggiornato. Si può anche improvvisare, ma se poi non si inizia a fare sul serio, si diventa una meteora.