Tecniche

La tecnica dell’Aerografo alla scuola di trucco MUD

tecnica aerografo a scuola di trucco

Ti sei mai chiesta in cosa consiste la tecnica dell’Aerografo? Siamo qui per rispondere a tutte le tue domande e chiarire tutti i tuoi dubbi in merito all’utilizzo dell’Aerografo alla scuola di trucco MUD. Sei pronta a saperne di più? Abbiamo chiesto alla nostra bravissima istruttrice Jasmijn Buijs di spiegarci come funziona, come mai è così amato dai truccatori e perché in Italia è una tecnica ancora poco diffusa (ma non da MUD!).

Come funziona la tecnica dell’Aerografo?

La tecnica del cosiddetto airbrush si ottiene mediante l’utilizzo di un particolare strumento, chiamato aerografo. Questa tecnica è molto amata dai make up artist perché permette di ottenere un trucco dal risultato davvero stupefacente, molto omogeneo e assolutamente flawless, a lunghissima durata e ad alta definizione. Il tutto utilizzando molto meno prodotto rispetto al trucco tradizionale. Non sono poi necessari altri strumenti oltre all’aerografo, possiamo fare a meno di pennelli e spugnette. Viene utilizzato soprattutto per il trucco sposa, il trucco HD televisivo e per il bodypainting, ma in realtà può essere usato proprio per tutte le tipologie di trucco.

Perché l’Aerografo è così amato dai truccatori?

Perché è uno strumento che permette di truccare qualsiasi parte del corpo, da quelle più ampie fino alle zone più piccole. Possiamo infatti fare del bodypainting e poi andare a realizzare un eyeliner estremamente sottile, in maniera molto più veloce di quanto potremmo fare nella maniera tradizionale. In pochi attimi riusciamo a realizzare un trucco completo e dalla resa impeccabile, con un effetto super naturale e iper-perfezionato al tempo stesso.

tecnica airbrush

Da cosa si differenzia rispetto al trucco normale?

Il vantaggio principale è che l’aerografo è molto più igienico! Non essendoci bisogno di pennelli o spugnette, lo strumento non viene mai a contatto con la pelle. Questo lo rende particolarmente ideale anche per il trucco da sfilata, quando dobbiamo truccare molte modelle in poco tempo e, in questo modo, non dobbiamo perdere tempo a disinfettare gli strumenti. Per questo motivo è particolarmente indicato anche per chi soffre di pelle acneica. Inoltre, con l’aerografo il trucco dura molto più a lungo e il finish è nettamente migliore rispetto al trucco tradizionale.

Quali sono le caratteristiche da ricercare e qual è l’Aerografo migliore?

Esistono due diverse tipologie di aerografo.

  • Aerografo ad azione singola: agendo sul pulsante, aria e colore escono nello stesso momento e noi possiamo regolare soltanto la quantità di aria.
  • Aerografo ad azione doppia: è la tipologia migliore e più versatile, perché permette il controllo sia dell’aria che del colore, permettendoci di modulare l’intensità della sfumatura, il tratto ecc.
tecnica aerografo

Quali sono le buone norme da tenere a mente quando utilizziamo l’Aerografo?

Si preme il pulsante di controllo verticalmente per la fuoriuscita dell’aria, mentre tirandolo all’indietro avremo il controllo del colore. Tienilo in modo che il dito indice sia appoggiato sul pulsante e fai movimenti circolari. In genere si utilizza una compressione dell’aria attorno ai 1,5 bar, per lavorare in modo ottimale.

I prodotti che possono essere utilizzati con l’Aerografo possono essere a base

  • d’acqua: ha il vantaggio di asciugare molto rapidamente
  • alcool: si utilizza principalmente per il bodypainting
  • silicone: è preferibile per il viso

Per evitare che l’aerografo si blocchi devi tenerlo sempre ben pulito dai residui di colore!